I Rifiuti e i Topi a Roma si costituiscono parte Civile

e vai

Annunci

8 pensieri riguardo “I Rifiuti e i Topi a Roma si costituiscono parte Civile

  1. Io di origine austriaca, vivo a Verona.. il problema del immondizia abbiamo anche noi qui nel nostro piccolo Verona.. Sinceramente L’AMIA fa un buon lavoro e la città e abbastanza pulita.. Qui fanno la raccolta differenziate in varie parti di Verona e provincia di Verona, vanno prendere il immondizia da porta a porte un giorno vetro, poi plastica, umido ecc ..

    Qui inizia il problema la gente non ha voglia di fa la differenziata a casa e quando vengono in città portano con se il loro immondizia (ma non bene separato) no no lo butano li accanto ai cassonetti.. potrei uscire e strangolarli

    Le scatole si butano intero dentro cosi il cassonetto si riempie in breve tempo.. poi c’è sempre il cretino di turno che porta il vetro dopo le ore 23…

    Io ho 53 anni, quando avevo 6 anni (in Austria) abbiamo già fatto la raccolta di carta, vetro e plastica..

    Forse ci vogliano altri 53 anni che la gente impara.. mah

    Mi piace

    1. succede anche a roma….ma la nostra azienda municipalizzata ci mette del suo. Sono andato al punto ecologico per lasciare un materasso e non mi hanno permesso lo scarico…tanto per dire. Siamo ad una vera emergenza sanitaria…gli intenti ci sono, ma mancano mezzi,uomini e risorse adeguate. IN realtà vogliono privatizzare il servizio per fare i loro affari…Ogni dirigente del servizio ha una ditta esterna e boicotta l’azienda…

      Mi piace

      1. Ora ti racconto qualcosa, io ero abituato un certo stile di vita (il medico di base ecc) insomma quando da noi (Austria) avevi un problema te sei andato dal medico di base, lui poteva anche farti i punti e sistemare piccole ferite.. poi potevi fare le cure con la luce di infrarossi nel ambulatorio.. insomma il medico di base aveva anche la macchina di ecografia di base.. per la radiografia ti mandava ad un collega .. dimenticavo lui lavora ogni giorno dalle 8:30 – 12:00 nel ambulatorio poi dalle 13:30 – 15:30 visite di casa.. e poi dalle 17: 30 – 20:00 ancora nel ambulatorio sabato e domenica viene a casa in caso di urgenza..

        qui in vece era tutto diverso il medico di base ha 3 giorni a settimana aperto il ambulatorio 3 ore due volta al mattino e 4 ore un’altro giorno di pomeriggio.. vieni a caso solo se si tratta di urgenza di vita 😀 nei ultimi anni e peggiorato tutto.. nel senso ora devo fare un puntamento dal medico di base, perché la malattia chiede un appuntamento simile come dal parrucchiere.. ha solo due volte a settimana aperto una volta 3 la mattina e l’altro giorno 3 di pomeriggio.. a casa non viene più devi chiamare la guardia medico.. e loro ti dicano che devi venire da loro o chiamare l’ambulanza.. tutto questo mi stressa eccessivamente evito andare dal medico, mi ordino tutto via internet in caso di bisogno.. e li non serve un appuntamento.. intanto il medico di basa poi ti manda in ospedale sa fare un cazzo.. ops scusa mi sono sfogata 😀

        Mi piace

      2. azzzzzzzzz … dico soltanto Italia..
        a me hanno nel 2008 dopo un attacco cardiaco trovato la diabete tipo due..
        io ovviamente sono un po’ contro i farmaci e cosi mi sono informato e ho cambiato l’alimentazione mi faccio fare miscele per la tisana per abbassare la glicemia… insomma costo allo stato italiano poco perché me lo pago tutto io…
        ma questo paese e nato per rompere .. se io prenderei i farmaci tradizionali mi passano anche gratis le piastrine e aghetti per il controllo della glicemia.. si come io faccio risparmiare questo paese oltre 20.000 euro al anno non mi passano le piastrine se non uso le medicine e la insulina l’insulina e solo in caso che vado in iperglicemia..
        insomma mi pago le piastrine da solo 40 costano 60 euro a volte faccio 3 controlli al giorno.. e una volta avevo preso di più perché erano in offerta .. mi hanno fregati perché non ho visto che anche le piastrine ormai hanno una data di scadenza.. insomma ho 180 euro buttato nel vento…
        .. due anni fa per dire il mio medico di base non si ha preso cura di me spiegato lui i miei problemi e mi ha detto un nome come farmaco antibiotico per farmi passare la influenza senza visitarmi.. alla fine mi hanno portato in ospedale 4 giorni dopo insufficienza di respirare bronco polmonite bi-laterale … poi a causa di un farmaco che non potevo a causa della diabete non prendere.. coma diabetico oltre 650 di glicemia e arresto cardiaco 6 giorni nella rianimazione e 6 stazionare.. mi hanno combinato tutto e di più.. oggi faccio tutto a modo mio e sto alla grande..

        e poi mi hanno anche fatto una carta dal ospedale dove e scritto sopra quanto ho io costato il stato…

        ma cavo pago anche i contributi..

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...