Sono candidato alla regione lazio 2018

thumbnail

Profilo di me stesso:

Sono #Roberto Catracchia

57 primavere e della mia famiglia non parlo, può fregare a qualcuno? Faccio due attività per campare come tutti . Lavoro come autista e sono un op. turistico e presidente della onlus turismo sociale U17.  Non vi parlo di 40 anni di militanza politica e sociale per non annoiarvi.

23172576_10213004967712205_2076696153482766740_n

Di cosa vado fiero? di aver lottato con tanti e di aver visto troppi lamentarsi e dare il proprio consenso per paura…ai  signori del momento.

Ho fatto politica ne vado fiero, e non ho scelto la tecnica del mestiere, ma l’idea che la società va trasformata e non accettata in sè.

Mi candido alla regione Lazio “per aprirne i cassetti” e far emergere, storture e enormi possibilità volutamente negate a favore dei lavoratori, disoccupati e cittadini senza potere.430428_107313266094305_1264664664_n

Con Potere al Popolo abbiamo  un metodo da attuare:  Condividere e decidere atti e leggi attraverso consultazioni territoriali e non in modo burocratico. Secondo siamo consapevoli della  nostra profonda conoscenza della  macchina istituzionale.

Riteniamo necessario che dietro ogni porta del potere, bussando e  urlando per i propri diritti; ci sia periodicamente la presenza di movimenti per premere sui decisori del momento. Per organizzare in ogni piazza e in ogni città e quartiere della regione, un minimo di dignità per tutti…

Abbiamo fame di futuro…abbiamo la determinazione di ribaltare strada per strada questo presente liquido e soffocante.  Il nostro gps? La costituzione italiana, il nostro antifascismo, la voglia di  fare insieme un lungo cammino, irto di ostacoli, ma pazienti e  sicuri che venceremos!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Twitter-mania on the bus

66bf834181e6e5b79f173e3e9c20ae3e

Piccolo viaggio su twitter e relativi commenti e cinquettii di passeggeri e utenti dei mezzi pubblici urbani.

 

– Aspetti l’autobus?
– No, mi hanno chiesto di stare attenta che non rubino il palo della fermata.
(_Luilla_, Twitter)

Vorrei avere il tempismo di quelli che arrivano alla fermata un momento prima che passi il bus.
(ilmarziano1, Twitter)

Per me perdere per un soffio il bus è più struggente del finale di un film drammatico in cui muoiono tutti.
(m4gny, Twitter)

Passato l’ultimo treno, ci sono ancora un sacco di pullman.
(BarbyeTurica, Twitter)

– Prima o poi passerà.
+ Sicuro, è solo un brutto periodo.
– Ma che hai capito, io parlavo dell’autobus.
(sempreciro, Twitter)

Finché non si ferma, puoi sempre immaginare che l’autobus viaggerà fin dove qualcuno ti aspetta. Fin dove sai già che non andrai mai.
(Comeprincipe, Twitter)
6544dbf520168f64bfdad3e2787188d7